menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bassetti a palazzo Morena: "L'Università una specificità unica della nostra Perugia"

Il Cardinale Gualtiero Bassetti è stato accolta dal rettore Moriconi per la tradizionale benedizione. Monsignore Bassetti ha espresso la propria stima per l'Università, giudicandolo come un importante luogo d'incontro

Ad accogliere il Cardinale Gualtiero Bassetti, all’ingresso di palazzo Morena, il rettore Franco Moriconi e il Pro-Rettore Fabrizio Figorilli. Monsignore Bassetti è arrivato verso mezzogiorno per la consueta benedizione Pasquale e per un momento di condivisione e di auguri.

 “Sono venuto a portare la benedizione, quindi la pace del Signore – detto il Cardinale Bassetti ai numerosi presenti -. Sono noti la stima, l’ amicizia e l’affetto io nutro per le nostre Università, che rappresentano una specificità unica di Perugia, luogo d’incontro e di crescita di giovani da diversi luoghi dell’Italia e del mondo, dove convivono religioni diverse. Un augurio di pace lo rivolgo pertanto su tutta questa grande opera che portate avanti, anche fra difficoltà; cominciando dal Magnifico Rettore, da tutti i docenti, il personale tecnico-amministrativo e bibliotecario e, soprattutto, dai nostri studenti, componente fondamentale dell’Università”.

Entusiasmo e partecipazione, invece, questa mattina all’Università Stranieri di Perugia in occasione della visita pastorale del Cardinale Gualtiero Bassetti, Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve.

L’incontro, tenutosi nell’aula Magna di Palazzo Gallenga, si è aperto con le parole del Rettore Giovanni Paciullo alle quali è seguito, in rappresentanza del corpo docente dell’Ateneo, il saluto della prof.ssa Costamagna, Direttore dell’Alta scuola per l’insegnamento e la promozione della lingua e della cultura italiana.

 “Sono all’Università e come tutti sono venuto per imparare” così il Cardinale Bassetti ha dato la parola ai vari rappresentanti della comunità universitaria di Palazzo Gallenga, manifestando la sua grande disponibilità all’ascolto e al dialogo.

In rappresentanza della popolazione studentesca, hanno raccontato la propria esperienza, Faroug Mustafa Hadeed, studente libico che presso l’Università per Stranieri studia lingua e cultura italiana, e Yufei Li, di nazionalità cinese, iscritto al corso di laurea magistrale in Italiano per l’insegnamento a Stranieri.

Sono quindi intervenuti diversi rappresentanti del personale amministrativo e docente, tra cui la dott.ssa Maria Lauretta Calzoni Burini, membro della Commissione per l’integrazione ed il sostegno degli studenti diversamente abili, struttura dell’Ateneo deputata all’accoglienza e all’assistenza degli studenti con disabilità.

Il Cardinale Gualtiero Bassetti ha ricordato il ruolo di primo piano ricoperto dall’Università per Stranieri di Perugia nell’ambito dell’alta formazione e della propagazione di valori quali tolleranza, solidarietà, rispetto e multiculturalità.  All’Ateneo e alla sua missione istituzionale il Cardinale ha inoltre attribuito la qualifica di ambasciatrice di pace, affermando: ”La pace è possibile quando gli avversari si stringono la mano e questo è un luogo dove ciò può accadere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento