menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio di Stato, no alla sospensiva pro Rocchetta. Comunanza Agraria: "Disponibili a soluzioni condivise"

Ora è applicabile la sentenza del T.A.R. che conferma la scadenza della concessione Rocchetta a febbraio 2022

Nessuna sospensiva della sentenza che ha abolito la proroga della concessione per il prelievo di acqua da parte della Rocchetta spa. La Comunanza Agraria ha divulgato una nota nella qualche ripercorre la decisione del Consiglio di Stato che non ha accolto la sospensiva, rendendo quindi efficace ed applicabile la sentenza del T.A.R. che conferma la scadenza della concessione Rocchetta a Febbraio 2022.

"Ci auguriamo - hanno scritto i vertici della Comunanza Agraria - che questo atto venga correttamente interpretato anche da Regione Umbria, che proprio in questi giorni sta lavorando ad una nuova legge sulla ricerca e sfruttamento delle acque minerali. Confidiamo che nessun ente territoriale tenti di nuovo, contro la legge, di dare in concessione terreni o corpi idrici che non sono nelle sue disponibilità, come quelli Rocchetta, ma si arrivi finalmente ad una legge regionale che dia piena osservanza delle norme e dei principi costituzionali, nel rispetto dei diritti di tutti e della tutela dell’ambiente, unico modo per riportare quell'armonia da troppo tempo mancante. Rimaniamo a piena disposizione per la pianificazione di soluzioni condivise, e date le scadenze impellenti, ci auguriamo questo avvenga quanto prima".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento