Rapina con esplosione a Gualdo, parla un testimone: "Erano in tre, è durato tutto pochissimo..."

Perugiatoday ha raccolto informazione e testimonianze dirette dopo l'ennesima notte da far west in uno dei comuni della fascia appenninica umbro-marchigiana, la più bersagliata da criminalità e ladri

"Alle 2.37 abbiamo sentito una forte esplosione: all'inizio io e mia moglie abbiamo pensato al terremoto. Ma la scossa non l'avevamo avvertita, solo quel rumore forte, secco, come un colpo di fucile amplificato. Ci siamo subito affacciati alla fine è abbiamo capito che si trattava di una rapina: c'era un uomo in piedi e altri due in ginocchio che raccoglievano qualcosa. Io sono andato a prendere la telecamera per filmare tutto. Ma quando sono tornato erano già in fuga. Quanto sarà durata? Penso poco meno di due minuti. E' assurdo: stiamo praticamente in una delle zone più centrali di gualdo, la più trafficata dato che da questa rotonda si prende per andare ad Ancona, a Foligno o Perugia". E' il racconto della notte da far west - ormai una delle tante a Gualdo Tadino e nel resto della fascia appenninica - fatto direttamente da un testimone che ha visto in "diretta" lo stabile assaltato da una banda di rapinatori che hanno fatto saltare nel cuore della notte il bancomat della filiale di Banca Desio (Ex Popolare di Spoleto. Una esplosione violenta che di fatto ha devastato i locali interni dell'istituto di credito - completamente inagibili - e provocato danni anche all'abitazione del primo piano dove vivono i proprietari.

"La casa è agibile ma l'esplosione ha lasciato qualche segno oltre che tanta paura" ha continuato  "Mia moglie mi ha riferito che mentre era alla finestra uno dei banditi, con il volto travisato, si è accorto della sua presenza e gli ha fatto un cenno con la mano. Come per dire: "Entra dentro e non stare a guardare quello che facciamo".

Parole di elogio anche per i carabinieri della Compagnia di Gualdo-Gubbio: "Va detto che i militari, appena allertati, sono arrivati in un minuto ma purtroppo erano già in fuga. In che direzione? Forse verso la stazione in direzione Perugia".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • L'azienda umbra che batte la crisi: Molini Popolari Riuniti, il fatturato tocca i 67,5 milioni di euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento