rotate-mobile
Cronaca Gualdo Tadino

Bullismo e violenza su internet, il Procuratore Cardella agli studenti: "Ecco come comportarsi"

Fabrizio Bisciaio: "L’incontro odierno serve ad illustrare questi argomenti e sensibilizzare i nostri giovani sui comportamenti giusti e sbagliati da seguire"

“La cosa migliore quando ci rendiamo conto di essere vittima diretta o indiretta è di non reagire in alcun modo all’atto di cyberbullismo o bullismo, e di parlarne al più presto con un adulto di riferimento, genitore, amico o persona delle forze dell’ordine”: il suggerimento ai giovani studenti delle medie di Gualdo Tadino arriva direttamente dal Procuratore Generale di Perugia, Fausto Cardella, che nell'ultimo periodo sta incontrando i giovani per affrontare temi difficili come bullismo e discrizimazioni, ma anche ribadire il valore della legalità che sta alla base di un paese civile e democratico. 

All'incontro, aperto dai saluti istituzionali del Sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti e del Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Fabrizio Bisciaio, erano presenti il Maresciallo dell'Arma e collaboratore del Procuratore, Claudio Zeni, il Brigadiere capo della Stazione dei Carabinieri Forestali di Gualdo Tadino, Maurizio Milan, il Maresciallo della stazione dei Carabinieri di Scheggia Sandro Ercolani, il Capitano della Compagnia Carabinieri di Gubbio Fabio del Sette, il Comandante dei Vigili Urbani, Angelo Cardinali.

“Il bullismo ed il cyber bullismo – ha dichiarato il Dirigente Scolastico Fabrizio Bisciaio - sono due temi molto importanti in questa società, che toccano in particolare i più giovani. Per questo è fondamentale che nei nostri istituti se ne parli. L’incontro odierno serve ad illustrare questi argomenti e sensibilizzare i nostri giovani sui comportamenti giusti e sbagliati da seguire. Ringrazio il Procuratore generale Cardella ed il sindaco Presciutti per la loro preziosa presenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bullismo e violenza su internet, il Procuratore Cardella agli studenti: "Ecco come comportarsi"

PerugiaToday è in caricamento