rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Gualdo Tadino

Con l'arte si "mangia": scommessa vinta da Gualdo, la mostra di Ligabue sta facendo il pieno

Mille visitatori, la mostra evento protagonista per i prossimi sei mesi, che esalta proprio il binomio 'Arte e follia', con 54 opere di Antonio Ligabue e 26 di Pietro Ghizzardi

La grande arte è ormai di casa a Gualdo Tadino grazie al "trittico" Comune-Polo Museale-Vittorio Sgarbi. Portare nella chiesa di San Francesco 80 dipinti di due visionari della pittura italiana come Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi sta premiando tutta la città. In una settimana boom di visitatori - oltre mille i biglietti "staccati" - da tutto il Paese che poi hanno vissuto il resto della città e le sue attività commerciali del centro storico. 

“Un test fondamentale quello del primo ponte festivo – spiega il primo cittadino Massimiliano Presciutti – che ha dato ragione sia al Comune che al Polo museale della nostra città. Abbiamo voluto scommettere insieme sull’arte e sulla cultura, e non senza un pizzico di sana follia, per essere in tema con la mostra, per dare nuova linfa e impulso a un itinerario storico e artistico di grande valore che contempla ben cinque musei, con collezioni che spaziano dall’archeologia al lustro ceramico di derivazione mastrogiorgesca, alla storia dell’emigrazione. Desidero con orgoglio condividere con tutti i cittadini il successo che Gualdo merita, tornando protagonista della scena regionale e non solo".

Gualdo Tadino, boom visitatori mostra di Ligabue

L’esposizione sarà visitabile fino al 30 ottobre, nella chiesa monumentale di San Francesco, da martedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Ottanta opere che raccontano Ligabue e Ghizzardi, con un linguaggio espressivo unico e personale, al di là e al di fuori di scuole, maestri e modelli: una affabulazione concitata, metafora della loro difficile esistenza, dei loro sogni e desideri. Entrambi, senza allontanarsi dalle rive del Po, hanno saputo raggiungere vette altissime di espressività emergendo nel panorama dell’arte italiana del secondo Novecento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'arte si "mangia": scommessa vinta da Gualdo, la mostra di Ligabue sta facendo il pieno

PerugiaToday è in caricamento