menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sul campo di calcio, Gualdo in lutto per la morte di Riccardo: "Ciao grande stopper"

La morte di Riccardo Pizzi, avvenuta sul campo di gioco di Cannara in occasione della Coppa Italia di calcio, ha sconvolto tutta la città di Gualdo Tadino e in particolare la frazione di Pieve di Compresseto

"Questa comunità non dimenticherà mai il suo sorriso ed il suo altruismo": la morte di Riccardo Pizzi, avvenuta sul campo di gioco di Cannara in occasione della Coppa Italia di calcio, ha sconvolto tutta la città di Gualdo Tadino e in particolare la frazione di Pieve di Compresseto dove abitava con la sua famiglia. Sconvolta anche l'amministrazione e la macchina comunale dove lavora la madre del giovane calciatore. 

"Non ci sono parole per descrivere certe tragedie - ha scritto in una nota il vice-sindaco Gloria Sabbatini - non ci sono risposte di fronte alle mille domande che affollano il cuore e la mente in certi momenti. Oggi Gualdo Tadino piange un suo concittadino, Riccardo troppo giovane per essere strappato così alla sua vita, alla sua famiglia, ai suoi amici. Il Sindaco, la Giunta, i Consiglieri, gli Uffici, l’Amministrazione comunale tutta esprimono il più profondo cordoglio per la perdita di questo bravissimo ragazzo e si stringe, nel dolore, alla sua famiglia".

INDAGINE IN CORSO - Sulla morte di Riccardo Pizzi stanno indagando i Carabinieri per accertare tutti gli aspetti che ruotano intorno alla morte del giovane difensore centrale. E' confermata comunque la presenza del defibrillatore in campo e il tempestivo intervento del medico della società sportiva e del 118. Ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. Il giovane aveva ottenuto il via libera, dopo le visite mediche, per l'attività sportiva. Fondamentali saranno le analisi mediche per avere certezza sulle cause della morte. 

IL SALUTO DEL PRIMO CITTADINO - "Ciao Riccardo, ciao grande stopper, sai ancora non ci credo, volevo solo dirti che continuerai a vivere in tutti noi, quelli come te non muoiono mai!! Ti abbraccio forte ti voglio bene": ha scritto sul suo profilo Fb il sindaco Massimiliano Presciutti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento