menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gualdo Tadino in lutto, addio al "Gigante Buono" di San Facondino: "Ci mancherai Cristian"

Una città in lutto. Un giovane uomo, da tutti benvoluto, impegnato nella più importante festa cittadina, i Giochi de le Porte per i colori di Porta San Facondino, se ne è andato in cielo nei giorni dove infuria il Burian rendendo la città una grande lastra di ghiaccio. E ora si congeleranno anche le tante lacrime di parenti, amici e conoscenti.

Addio al 37enne Cristian Gherardi. Un ragazzone forte, amante delle grandi compagnie, protagonista nelle tavolate delle grandi mangiate dei gualdesi. Lavorava per una delle poche impese del territorio che non solo hanno battuto la crisi ma hanno aperto nuovi locali anche nel resto dell'Umbria: la Satiri. Cristian era un punto di riferimento per la stalla (dei somari) della Porta di San Facondino, vincitrice del Palio 2017.

Un malore, poi delle improvvise complicazioni, è la tragica notizia della morte. In molti non ci vogliono credere, troppo forte il dolore per accettare una notizia così improvvisa.  Cristian era un gualdese autentico: sempre allegro, lavoratore, amava la sua Gualdo e ne era fiero, tanti amici e tanta voglia di combattere ogni giorno. E così lo stanno ricordando sui social gli amici di sempre. Era per tutti il "gigante buono".

Scrivono su Facebook: "Ti ricorderò sempre come la persona fantastica che eri... rip amico mio... ciao gherà" "Ciao cri la brutta notizia mi e arrivata solo ora .... nn ci posso ancora credere che sia te ...... ciao grande amico ....riposa in pace ....RIP..." "ho pensato alla tua risata contagiosa che mi rimbomba, sicuramente starai dicendo ,quanto siete stupidi....Ti ricorderò per la buona e verrà persona che ho conosciuto....Ci mancherai" "Mi mancherai amico amico e mi dispiace da impazzire non lo meritavi..."

"Io di sicuro non finirò mai di ringraziarti per avermi regalato il tuo saluto e il tuo sorriso e le parole santissime che ci siamo detti molte volte, ma soprattuto i tuoi infiniti abbracci spalla a spalla e la tua grandissima Bontà". "Una coltellata stamani, un senso di vuoto... riposa in pace anche se, credimi, è e sarà difficile metabolizzare, accettare la tua scomparsa" "Quest’anno ti ho visto piangere come un bambino per la vittoria della tua San Facondino e ti ho visto davvero felice; ci siamo abbracciati forte…ti porterò nel cuore con questa immagine di gigante buono che si scioglie per una grande passione, come è giusto che sia, come dovrebbe essere! Buon viaggio Cri!"

cristian-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento