menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffatore semina il panico: in fuga contromano nel centro abitato, condannato per direttissima

Alcuni giorni fa la cattura e l'arresto da parte dei Carabinieri di Gualdo Tadino. L'uomo era in fuga dopo essere stato denunciato per la truffa dello specchietto

Per non farsi prendere dai Carabinieri ha deciso di dare vita ad una folle fuga in pieno centro abitato percorrendo, con la sua auto sportiva, contromano anche strade molto trafficate mettendo a rischio pedoni ed automobilisti. Alla fine però è stato preso è denunciato sia per resistenza a pubblico ufficiale che per tentata truffa.

Il protagonista negativo di questo fatto è un 30enne che era in fuga dopo essere stato denunciato da un pensionato gualdese per la classica truffa dello specchietto: ovvero si prende di mira un'anziana o un anziano e lo si accusa, ingiustamente, di aver rotto lo specchietto di un'altra auto mentre facevano manovra o durante il transito. A quel punto si chiedono direttamente i soldi - 50 o 100 euro - per non far aprire l'assicurazione. Il truffatore 30enne è stato giudicato con rito direttissimo al Tribunale di Perugia, l’uomo ha patteggiato ed è stato, purtroppo

, rimesso in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento