Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

La rabbia e la paura a Gualdo Tadino e nel resto dei territori della fascia appenninica sono ai massimi livelli. La rapina con tanto di esplosione nel cuore della città a danno della filiale della Banda Desio e i furti in abitazione - ancora una volta la periferie e le frazioni nel mirino, in particolare San Pellegrino - che da mesi si ripetono, stanno alla base delle preoccupazioni dei carabinieri, cittadini e istituzioni. Dopo gli ultimi assalti dei predoni - spesso all'ora di cena e con tanto di famiglie in casa - si cerca di segnalare e collaborare tutti con le forze dell'ordine e le altre famiglie del territorio. Oggi il tam-tam sui social si è fatto fortissimo. Motivo: un furgone bianco sospetto, con tanto di vetri oscurati, con a bordo due uomini. Molte le foto e le testimonianze che indicano il mezzo transitare a bassa velocità vicino a villette e palazzine. Insomma un furgone sospetto - la marca è un Opel ed è targato Ve come località -. Si legge nell'appello: "chiunque lo intercetti si rivolga direttamente ai Carabinieri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento