rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Beccati con decine di "gratta e vinci" rubati in tasca, in due sotto processo

I tagliandi erano stati rubati in una tabaccheria di Bastia Umbria. Gli imputati si difendono: "Li abbiamo comperati senza sapere che fossero rubati"

Sorpresi durante un controllo con una marea di tagliandi delle lotterie istantanee, due persone sono finite sotto processo per ricettazione in concorso.

I due imputati, difesi dagli avvocati Pasquale Perticaro e Pierluigi Vossi, sono stati trovati in possesso di 25 gratta e vinci risultati rubati in una tabaccheria di Bastia Umbra,

Dai controlli sui numeri di serie è emerso che i tagliani, tipo “Battaglia navale”, “Nuovo miliardario”, “Super fortuna” e “Nuovo mega miliardario”, erano stati portati via nle corso di un furto in un’attività commerciale.

I due imputati non avevano saputo giustificare il possesso dei tagliandi se non dicendo che li avevano acquistati senza sapere che fossero rubati (all’incirca avrebbero speso 150 euro di gratta e vinci), ma non potendo neanche indicare in quale tabaccheria era avvenuto l’acquisto.

Qualche precedente di polizia, inoltre, non depone a favore degli imputati e alla credibilità del loro racconto, che sarà oggetto della valutazione del giudice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati con decine di "gratta e vinci" rubati in tasca, in due sotto processo

PerugiaToday è in caricamento