menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura sul Gran Sasso: bloccati dalla pioggia e dai fulmini a più di 2800 metri, scatta il salvataggio

Un alpinista perugino e uno di Roma 'salvati' dal Soccorso Alpino

Paura sul Gran Sasso nel pomeriggio del 22 agosto, ma tutto è finito per il meglio. Due alpinisti, uno di Perugia e uno di Roma, intorno alle 17,30 di ieri hanno lanciato l’allarme e chiesto aiuto. I due sono stati colti dal maltempo mentre tentavano di rientrare a Campo Imperatore. Così sono scattati i soccorsi.

Come spiega il Soccorso Alpino dell'Abruzzo, dopo aver affrontato la ferrata che porta al bivacco Bafile, nel primo pomeriggio la loro escursione era proseguita fino alla Forchetta Gualerzi, a 2840 metri sul livello del mare, ma la pioggia battente e i fulmini li hanno  sorpresi in quota costringendoli a cercare un riparo di fortuna tra la roccia e a chiedere aiuto. 

Le squadre, composte da tecnici del Soccorso Alpino e della Guardia di Finanza, hanno raggiunto i malcapitati intorno alle 21,30. Una volta messi in sicurezza per affrontare nuovamente la ferrata, i due alpinisti, insieme ai soccorritori, hanno proseguito la discesa fino a Campo Imperatore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento