menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città batte la divinità della guerra: Ares cancellato dall'ex cinema Lilli

La prima battaglia della città contro Ares, un nuovo profilo di writer malandrino,  segna un punto a favore della Vetusta. Ad appena un paio di giorni dalla sua fugace apparizione, quella scritta è scomparsa

Perugia vs. Ares = 1- 0. La prima battaglia della città contro Ares, un nuovo profilo di writer malandrino,  segna un punto a favore della Vetusta. Ad appena un paio di giorni dalla sua fugace apparizione, quella scritta è scomparsa.

Merito, non si sa ancora di chi. Certo che si è trattato di un’operazione meritoria, specialmente nell’imminenza dell’apertura di Umbria Jazz. Il nuovo imbrattatore aveva lasciato la sua impronta – in smagliante colore verde, contornato di blu – sulla facciata dell’ex cinema Lilli, alla sinistra di un 3*6 che propaganda una mostra fotografica sul jazz, di recente apertura. Lo avevamo raccontato per primi su queste colonne.

Il nome, bellicosissimo, Ares, lasciava presagire sfracelli. Ma intanto la sua (cattiva) azione è stata cancellata da un fascione grigiolino che la ricopre, correndo per una buona parte della facciata. Ci sarà da attendersi una reiterazione del misfatto? Il fatto è – osservava stamane un operatore ecologico attivo in zona – che l’accesso a quel punto è semplicissimo. E, ciò dicendo, indicava un ipotetico percorso che fa capo dalla vetrina dell’ex terrazza Lilli fino alla zona a sbalzo della facciata. Un salto semplice, tutto sommato. Ma è possibile che nessuno lo becchi sul fatto?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento