rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca

Golpe in Germania, sarà estradato il presunto reclutatore

Arrestato a Ponte San Giovanni, il 64enne è accusato di far parte di un'organizzazione terroristica

Sarà estradato Maximilian Eder, l’ex ufficiale delle forze speciali dell’esercito tedesco, arrestato l’1 dicembre a Perugia nell’ambito di un’indagine su un presunto tentativo di golpe in Germania.
Il 64enne tedesco, raggiunto da un mandato di arresto europeo, è accusato di far parte di una presunta rete di estrema destra, “I cittadini del Reich”, che avrebbe puntato a prendere con le armi il parlamento e sovvertire il potere costituito, per instaurare una forma di governo ispirata al Reich del 1871. Eder era stato individuato dagli agenti della Digos di Perugia in un albergo di Ponte San Giovanni, alla periferia della città, dove l’uomo si trovava da circa una settimana. Secondo quanto ricostruito dall’attività di indagine, l’ex ufficiale avrebbe avuto il ruolo di reclutatore. Un’attività che avrebbe continuato a svolgere “a distanza” attraverso il web. Per questo, ipotizzano gli inquirenti, anche da Perugia avrebbe proseguito in questo compito. L’uomo era arrivato nel capoluogo umbro via Ancona, dalla Croazia. Un viaggio nei Balcani sulla quale gli investigatori vogliono far luce, perché tra le ipotesi c’è anche quella che il viaggio potesse essere finalizzato a reperire armi per il golpe. Al giudice della Corte d’appello di fronte al quale si è presentato per la convalida dell’arresto, Eder ha spiegato di trovarsi a Perugia per motivi turistici. Nel frattempo, anche la Procura della Repubblica del capoluogo umbra ha avviato accertamenti per chiarire la sua presenza a Perugia, gli eventuali collegamenti con il territorio e con gli ambienti di estrema destra italiani, e se l’intervento della digos ha fatto saltare qualche incontro. 
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golpe in Germania, sarà estradato il presunto reclutatore

PerugiaToday è in caricamento