Cronaca

Anno giudiziario, la protesta della magistratura fantasma

I magistrati onorari e i giudici di pace chiedono maggiore attenzione da parte del ministro e di essere parte integrate del sistema giustizia

C’è una magistratura fantasma che ogni giorno assicura il regolare svolgimento delle udienze. Una magistratura, quella onoraria, “che equivale al 50% dell’organico dei magistrati professionali”, “ricopre la totalità della funzione giurisdizionale di pace”, al 90% svolge “funzioni della pubblica accusa nei processi monocratici”, e quasi “al 60% delle funzioni giurisdizionali nei tribunali raggiungendo picchi in quelli di provincia”.

A fronte delle carenze dell’amministrazione della giustizia, i magistrati onorari ripetono che “la soluzione è in tasca, sarebbe sufficiente accogliere la proposta CGdP-UNIMO presentata al tavolo tecnico istituito dal ministro Bonafede e presieduto dal sottosegretario Morrone; tale proposta, condivisa dall’Associazione Nazionale Magistrati, oltre a garantire il funzionamento della giurisdizione e tutelare di diritti e le legittime aspettative dei magistrati onorari, soddisfa il pur difficile vincolo dell’invarianza finanziaria”.

Il tavolo tecnico “per la controriforma è ancora aperto” e la speranza è che “le prossime riforme del sistema civile e penale, ma mai invocato per riconoscere la legittima esistenza alla magistratura invisibile ai più”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anno giudiziario, la protesta della magistratura fantasma

PerugiaToday è in caricamento