rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Prende l'auto della moglie ferma perché senza assicurazione, fa 2mila chilometri e denuncia il furto: processato

Il mezzo era sottoposto a fermo amministrativo e non poteva circolare

Un uomo, difeso dall’avvocato Michele Capocchi, è finito davanti al giudice del Tribunale penale di Perugia per rispondere dell’accusa di danneggiamento e simulazione di reato.

Secondo l’accusa l’imputato avrebbe sottratto l’autovettura della moglie, di cui era stato nominato custode a seguito di fermo amministrativo del mezzo per mancato pagamento dell’assicurazione, percorrendo circa 2.000 chilometri.

Distanza accertata da uno degli investigatori, in quanto il contachilometri del mezzo risultava rotto, con uno apposito.

Per nascondere il reato, inoltre, l’uomo ne avrebbe commesso un altro, avendo sporto una denuncia di furto della stessa autovettura, “quando in realtà era stata da lui utilizzata nonostante il fermo amministrativo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende l'auto della moglie ferma perché senza assicurazione, fa 2mila chilometri e denuncia il furto: processato

PerugiaToday è in caricamento