rotate-mobile
Cronaca Assisi

Giovani umbri sognano il concerto di Assisi in diretta sulla Rai, ma arriva il no di padre Fortunato

"Sono delusi  - ha spiegato Serena Saitta, autrice del format‘Ragazzi oggi, without rules’, - perché il no è arrivato da padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, e non dalla Rai o da Carlo Conti”

In molti si ricorderanno dei ragazzi perugini, protagonisti del format televisivo ‘Ragazzi oggi – without rules’, che hanno cantato in prima serata su canale 5 la sera di capodanno. Erano saliti sul grande palco televisivo, voluti fortemente dal regista Roberto Cenci e dagli autori, con la loro canzone dedicata a Papa Francesco dal titolo ‘Apri il Cuore’ per il concerto di fine anno.

"A distanza di qualche mese li ritroviamo delusi per il no categorico ricevuto, per poter partecipare con la loro canzone, al concerto di Assisi ‘Con il cuore, nel nome di Francesco’ condotto da Carlo Conti e che andrà in onda sabato 10 giugno su Rai 1. I ragazzi sono delusi  - ha spiegato Serena Saitta autrice del format - perché il no è arrivato da padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, e non dalla Rai o da Carlo Conti”.

“Io personalmente ho incontrato Carlo Conti al suo ultimo spettacolo teatrale a Firenze e mi sono trovata di fronte una persona gentile e disponibile. Per lui non ci sarebbero stati problemi a farli cantare, sottolineando però che il sì definitivo sarebbe dovuto arrivare da parte di padre Enzo Fortunato. Giorni dopo ho contattato padre Enzo Fortunato telefonicamente perché non ricevevo risposte via e-mail e mi ha detto di no”.

“La motivazione – continua - è stata che aveva già scelto i gruppi musicali e quindi non c’era spazio per la nostra canzone. Voglio premettere che la nostra richiesta è stata fatta due mesi prima della data del concerto. Non nego che tutto lo staff sia rimasto male, anche perché l’obiettivo di ‘Ragazzi oggi’, è quello di trasmettere messaggi positivi ai giovani attraverso altri giovani. Inoltre tengo a precisare che i ragazzi non sono dei cantanti professionisti ma giovani che stanno facendo un’esperienza nuova portando avanti i loro pensieri. Nel format, girato a Gubbio e che uscirà il prossimo inverno, tra i vari argomenti affrontati c’è anche quello dedicato Papa Francesco in quanto è molto vicino ai giovani. I ragazzi tutte le sere hanno recitato il rosario, da qui nasce la canzone ‘Apri il cuore’ dedicata a sua santità”.

“Cirù (22 anni), Becca (18 anni) e Jack (22 anni)  - ha proseguito Saitta - ci tenevano molto a cantare al concerto di Assisi, in modo particolare Becca e Jack perché nati in Umbria, regione che loro amano. Molti tra amici e parenti sarebbero stati presenti la sera del concerto per vederli cantare. I protagonisti del format hanno espresso la loro delusione attraverso i social network dove hanno ricevuto tanti messaggi di sostegno e incoraggiamento ad andare avanti lo stesso, ma anche molti di risentimento nei confronti di un no categorico dato a dei ragazzi molto giovani”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani umbri sognano il concerto di Assisi in diretta sulla Rai, ma arriva il no di padre Fortunato

PerugiaToday è in caricamento