Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Spoleto

Giovane surfista spoletino salva la vita a un uomo: arriva l'encomio dal sindaco di Ladispoli

L'episodio nella cittadina laziale, dove il 18enne umbro ha evitato l'annegamento di un bagnante: "Esempio eccelso di senso del dovere e di elette virtù civiche"

Un encomio come "esempio eccelso di senso del dovere e di elette virtù civiche”. A riceverlo dal Comune di Ladispoli è stato Francesco Ranalli, 18enne surfista spoletino che la scorsa settimana ha salvato la vita a un uomo (l’avvocato Celestino Gnazi presente alla cerimonia) che stava annegando nelle acque della cittadina laziale, davanti a Torre Flavia. 

“Ci sembrava doveroso a nome di tutta la città di Ladispoli - ha commentato il sindaco Alessandro Grando - ringraziarlo per il suo gesto eroico che è stato fondamentale per salvare una vita umana. Colgo l’occasione per invitare tutti a non sottovalutare la pericolosità del mare perché a volte non ci possono essere angeli custodi come Francesco”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane surfista spoletino salva la vita a un uomo: arriva l'encomio dal sindaco di Ladispoli

PerugiaToday è in caricamento