Cronaca

Peluche irregolari, Finanza e Monopoli sequestrano tre macchinette e maxi sanzione per il gestore del locale

I premi da catturare con un braccio meccanico erano senza codici identificativi e non rispettavano le norme sulla sicurezza

Chi è mai riuscito a vincere un premio tirandolo fuori dalla macchinetta con il braccio elettronico, o gru?

L'Agenzia delle dogane e monopoli e la Guardia di finanza di Perugia sono partiti da un altro presupposto quando hanno deciso di fare un controllo presso un esercizio commerciale di Perugia: quello dei prodotti a norma.

Nel corso del controllo, infatti, sono stati trovati tre apparecchi da intrattenimento denominati “Gru”, contenenti oggetti in peluche che non avevano le caratteristiche previste dalla legge, cioè erano privi dei codici identificativi, dei titoli autorizzatori e sprovvisti anche delle indicazioi di provenienza. Gli apparecchi sono stati posti sotto sequestro e affidati in custodia giudiziale all’esercente.

L’Ufficio dei Monopoli per l’Umbria provvederà alle conseguenti contestazioni e all’irrogazione delle successive sanzioni amministrative previste: la sanzione pecuniaria da 5.000 a 50.000 euro per ciascun apparecchio e la chiusura dell’esercizio per un periodo da 30 a 60 giorni.

L'intervento dell’Agenzia dogane e monopoli e della Guardia di finanza rientra nei controlli a tutela del gioco legale e responsabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peluche irregolari, Finanza e Monopoli sequestrano tre macchinette e maxi sanzione per il gestore del locale

PerugiaToday è in caricamento