Giochi de le Porte, scontro tra soci a San Benedetto. Tra dimissioni, interpretazioni delle statuto e ricorsi ufficiali

A dicembre le elezioni per il rinnovo delle cariche dell'associazione. Da allora un lungo tira e molla. La nota del comitato. Studi legali in azione

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell'associazione Porta San Benedetto a riguardo di un contenzioso tra soci sulla corretta o meno applicazione dello statuto relativo alla elezione dell'attuale nuovo priorato e consiglio direttivo. Porta San Benedetto a dicembre è tornato alle urne per eleggere i 21 membri del consiglio che a loro volta hanno votato il nuovo priore Matteo Calzuola, che ha preso il posto, dopo sei anni, di Nicola Bossi che non si è ricandidato per un altro mandato. Sette eletti si sono subito dimessi. Poi la contestazione da alcuni di questi e altri soci del non rispetto dello statuto in vigore dal 2003.  Ecco la nota. Perugiatoday.it, in nome della trasparenza, pubblicherà l'eventuale risposta dei 12 associati che hanno fatto ricorso. Porta San Benedetto fa parte della Palio Medioevale i Giochi de le Porte, la festa della città secondo lo statuto comunale. Buona lettura (il direttore)

*******

“Tuteleremo in tutti i modi Porta San Benedetto e la sua onorabilità”: questo, in sintesi, il contenuto del Comunicato stampa del Consiglio direttivo di Porta, riunitosi con carattere di urgenza all’indomani dell’azione giudiziaria promossa da 12 associati contro l’associazione Porta San Benedetto. “Il Presidente Priore Matteo Calzuola” scrive il direttivo, regolarmente eletto e insediato, “è stato autorizzato a conferire mandato professionale ad uno studio legale all’uopo individuato per resistere al procedimento avviato da 12 iscritti. Questo a tutela dell’Associazione, degli eletti alle scorse elezioni, regolarmente svoltesi secondo i legittimi crismi, e dell’onorabilità delle persone coinvolte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È una brutta pagina per Porta San Benedetto e per i suoi portaioli. Siamo convinti che lo scopo associativo sia altro da quello del livore personale e della rivendicazione, e auspichiamo che la vicenda possa trovare soluzione in un clima di ritrovata serenità. Il mondo dei Giochi de le Porte ha bisogno di unità, volontà e amicizia. Tutte componenti messe a rischio da personalismi e tentativi maldestri di scalate. Porta San Benedetto è stata ed è, sempre più, aperta a TUTTI coloro che hanno a cuore la festa e la città. Non può più esserci spazio per altro.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento