menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

C'è un giardino che ricorda gli uomini "giusti" a Perugia: altri tre alberi piantati, altri tre personaggi ricordati

Il “Giardino dei Giusti nel mondo”, è stato inaugurato a Perugia il 6 marzo 2016, presso l’area verde della biblioteca di San Matteo degli Armeni, luogo simbolo sui temi della pace, della non-violenza, dei diritti umani

Anche Perugia ha festeggiato oggi la giornata Europea dei Giusti. Per l’occasione l’Amministrazione comunale ha deciso di piantare tre alberi nel giardino dei Giusti presso la biblioteca di San Matteo degli Armeni, dedicati a persone che hanno dato la vita per il bene. I nomi, proposti da Amnesty International, Associazione Libera, Associazione Vivi il Borgo, Fondazione Centro Studi Aldo Capitini, Biblioteca San Matteo degli Armeni, sono: Danilo Dolci (1924-1997), sociologo, poeta, educatore, testimone persuaso della nonviolenza e della legalità, amico di Aldo Capitini, fu soprannominato il Gandhi della
Sicilia. Ha promosso lotte non violente contro la mafia ed il sottosviluppo, per i diritti ed il lavoro.

Irena Sendler (1910-2008), Infermiera e assistente sociale polacca, salvò circa 2500 bambini ebrei del ghetto di Varsavia dai campi di sterminio nazisti.

Angelo Vassallo (1953-2010), Sindaco di Pollica (SA), assassinato il 5 settembre 2010 dalla camorra al fine di punire un rappresentante delle istituzioni che si era opposto a pratiche illegali e per il suo impegno verso la legalità e lìambiente. Fu soprannominato il “sindaco pescatore”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento