menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frontone senza pace: risolto il "giallo" della scomparsa di una cuspide dall'Arco dei giardini

Scomparsa una cuspide lapidea dall'Arco di Baldassarre Orsini al Frontone, ma nessun allarme: è stata rimossa e messa in sicurezza perché malferma e pericolosa

Frontone senza pace. Ogni giorno ne esce fuori una. Ora è scomparsa una delle cuspidi dell’Arco dell’Orsini. Quando il giardino divenne sede degli Arcadi, fu commissionata a Baldassarre Orsini un’opera architettonica che ingentilisse il giardino e conferisse appeal all’anfiteatro. Il grande architetto disegnò questo capolavoro con arco centrale, due colonne laterali e una struttura sopraelevata con due sfere decorative ai lati e al centro un animale fantastico: una specie di Grifea.

A chiudere, alla sommità delle due colonne in travertino, due puntali o cuspidi in pietra, Alcuni giorni fa – Perugia Today lo raccontò e lo documentò in esclusiva – dei tecnici salirono su un trabattello per osservare da vicino il manufatto, verificare dettagli e studiare metodologie di risanamento. In quell’occasione, entrambi i puntali lapidei erano presenti e intatti (come risulta dalle foto scattate nel momento).

Dalla Fontana di via Maestà delle Volte al Frontone: tutte le opere "salvate" dai cittadini

Ora, il puntale di sinistra (guardando dall’ingresso del giardino) è scomparso. Panico generale, ipotesi a go-go.  Il lettore Giuliano Cianelli, abituale frequentatore di quel giardino urbano, ha segnalato la circostanza agli uffici comunali. Ma le faccende sono spesso più semplici di come possono apparire.

Perugia Today è in grado di chiarire come stanno effettivamente le cose, spendendo una parola tranquillizzante.L’architetto Maria Cristina Timpani, nel corso di un sopralluogo, ha verificato la preoccupante instabilità della cuspide di sinistra (quella originale, perché la sua gemella è un rifacimento cementizio) che risultava malsicura e traballante.

I giardini del Frontone torneranno a splendere: al via i lavori di recupero delle opere

 Dunque, come intervento di somma urgenza, e a tutela della pubblica incolumità, ha recuperato la cuspide e l’ha fatta mettere in sicurezza. Come di rito, ha redatto un’esatta verbalizzazione e ha comunicato per competenza la circostanza alla soprintendenza. Così stano le cose. Stiano dunque tranquilli i perugini: la cuspide è in sicurezza e verrà riposizionata al termine delle operazioni di risanamento e restauro del monumento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento