Cronaca

Prima rapina e poi pesta un povero 84enne: arrestata coppia recidiva

Stavolta gli autori dell'ennesima violenza a scopo rapina nei confronti di un'anziano sono stati arrestati. Si tratta di due fidanzati romeni residenti a Perugia. Il fatto è avvenuto a Giano dell'Umbria

Ancora una volta un'anziano è stato vittima di uno scippo e poi dopo che si era ribellato è stato anche pestato. Il fatto è avvenuto a Giano dell'Umbria durante il mercato rionale settimanale. Una donna ha avvicinato l'84enne proponendo un rapporto sessuale ma dopo aver incassato un rifiuto dall’uomo e passata all'azione: ha strappato una catenina d'oro e si è data alla fuga. Nonostante l'età l'umbro ha tenuto botta e dopo una decina di metri è riuscita a fermare la scippatrice ma a quel punto è subentrato il compagno-complice che ha picchiato brutalmente l'anziano ferendolo alla testa.

I carabinieri si sono subito messi sulle tracce dei due banditi - fuggiti a bordo di un'auto - e li hanno fermato all'uscita di Pantalla. In manette sono finiti un ventinovenne - le iniziale C.I.R. - passaporto romeno, residente a Perugia, identificato in altre quattro circostanze con altrettanti diversi nomi ossia alias. Già in provincia di Siena aveva picchiato e rapinato un altro anziano. Per lui un viaggio al carcere di Spoleto.

Arresti domiciliari per la sua compagna: 23enne, anche lei romena, e in stato di gravidanza. L’anziano di Giano dell'Umbria, vittima della violenta aggressione, è stato accompagnato in Ospedale dove i sanitari hanno riscontrato un trauma cranico, ecchimosi del collo, contusioni vari, giudicandolo guaribile in giorni venti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima rapina e poi pesta un povero 84enne: arrestata coppia recidiva

PerugiaToday è in caricamento