Coronavirus, Giano dell'Umbria mette in sicurezza il bilancio e rinvia la tassa Imu

La giunta comunale di Giano dell’Umbria, nella seduta di venerdì 22 maggio, ha rinviato il pagamento della prima rata dell’Imu dal 16 giugno al 16 luglio, per favorire la ripresa delle attività lavorative e delle imprese in vista della prima scadenza del tributo di competenza comunale. 

“Siamo l’unico Comune del comprensorio ad aver attuato questo provvedimento a tutela di cittadini e imprese” ha commentato il sindaco, Manuel Petruccioli "Sempre su questo fronte, la giunta ha stabilito anche la sospensione per un anno di due mutui contratti con il credito sportivo, che consentiranno all’ente di non pagare rate per poco più di 27 mila euro. Nella seduta di ieri del consiglio comunale, inoltre, è stata approvata a maggioranza la rinegoziazione di 10 mutui con la Cassa depositi e prestiti, che con-sentirà al Comune di non pagare rate per 67 mila euro nell’anno 2020, al fine di avere maggiori ri-sorse a disposizione per la tutela degli equilibri di bilancio a fronte del serio rischio di una riduzione delle entrate per gli anni 2020 e 2021 di diversi tributi, come ha spiegato l’assessore al bilancio, Renzo Patacca". 

“Si tratta di una misura attuata in via prudenziale dall’amministrazione comunale, volta a mettere in sicurezza i conti e avere somme a disposizione dell’ente a seguito degli effetti negativi prodotti dall’emergenza epidemiologica, sia nell’immediato quanto per il prossimo futuro”. Il consiglio ha poi approvato la quarta variazione di bilancio, le aliquote Imu 2020 e il regolamento per l’applicazione della nuova Imu, votato anche dal gruppo di minoranza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contestualmente è stato anche approvato il regolamento per la disciplina del sistema di videosorveglianza comunale, illustrato dal consigliere delegato Fernando Gramaccioni, propedeutico alla prossima installazione delle tele-camere in 4 punti del territorio comunale. Infine, è stata approvata all’unanimità una mozione presentata in forma congiunta dai gruppi di maggioranza ed opposizione, che impegna la giunta comunale ad attivare misure in grado di prevedere agevolazioni fiscali sulla Tari per le imprese costrette a restare inattive ai sensi dei vari Dpcm durante il periodo di emergenza epidemiologica e introdurre un meccanismo di pagamento della Tari su 4 rate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • INVIATO CITTADINO Perugia, città (ab)usata senza ritegno… nell’indifferenza generale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento