menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti non ritirati in pieno centro alle 11 della mattina, i sindacalisti Gesenu: "No caccia alle streghe. Sistema in rodaggio"

Riceviamo e pubblichiamo una nota di risposta ad un nostro articolo dove mettevamo in rilievo sacchi di rifiuti ancora in bella vista, e non ritirati, intorno alle 11 della domenica mattina in pieno Corso Vannucci

Riceviamo e pubblichiamo una nota di risposta ad un nostro articolo dove mettevamo in rilievo sacchi di rifiuti ancora in bella vista, e non ritirati, intorno alle 11 della domenica mattina in pieno Corso Vannucci. Nel nostro articolo chiedevamo l'intervento delle telecamere per capire chi aveva sbagliato: chi doveva ritirare e non lo aveva fatto o il commerciante magari che si era dimenticato di lasciarli nella giusta fascia oraria?  Ecco la presa di posizione di sindacalisti della  Cgil che operano in Gesenu. Buona lettura

*******

di Gianluca Canna e Ivo Ceccarini
Fp Cgil Gesenu

In riferimento all’articolo pubblicato domenica 1 luglio su PerugiaToday dal titolo “Sacchi di rifiuti alle 11 della domenica in piazza IV Novembre... perchè?”, la nostra organizzazione sindacale si sente in dovere di intervenire per stemperare gli animi e restituire il giusto peso alla situazione, oltre ad aggiungere alcuni elementi di riflessione.

Non intendiamo entrare nel merito della vicenda specifica, ma siamo rimasti alquanto sconcertati dalla “caccia al colpevole”, o presunto tale, che si vuole scatenare, avvalendosi addirittura di videoregistrazioni. Ci sorprende a questo punto che non sia stato pure richiesto l’ausilio del ricorso alle impronte digitali e il conseguente intervento della scientifica... siamo veramente a disquisire su qualcosa di grottesco.

Vogliamo far notare che nella città di Perugia, in costante evoluzione e cambiamento per il sistema di raccolta dei rifiuti, i cittadini sono alle prese con delle nuove regole sul conferimento per adeguarsi al nuovo sistema. Allo stesso modo, i lavoratori sono in una fase di costante aggiornamento e formazione per garantire un servizio di alta qualità in una organizazione del servizio ancora non    consolidata.

Insomma, anziché chiedere la testa di chicchessia e scatenare caccie alle streghe, forse sarebbe il caso di cercare di comprendere, una volta per tutte, come ogni lavoratrice e lavoratore di Gesenu Spa ha nel suo cuore un amore profondo verso la sua città e la sua azienda, e di come si senta parte integrante di questo connubio che va avanti da circa 30 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento