Cronaca

Traffico illecito di rifiuti, Perari (Fi): "Nessun nominato da Romizi è indagato"

l capogruppo di Forza Italia al Comune di Perugia, Massimo Perari, prende posizione sull'inchiesta: "se le accuse verranno confermate allora chi ha sbagliato deve andarsene subito"

"Fiduciosi nel lavoro della magistratura: siamo consapevoli che l'indagine su Gesenu è ancora agli inizi": il capogruppo di Forza Italia al Comune di Perugia, Massimo Perari, prende posizione sull'inchiesta sul traffico illecito di rigiuti e per associazione a delinquere che sta facendo tremare le fondamenta dell'azienda pubblico-privata Gesenu. L'esponente di centrodestra ha voluto tenere a precisare "che nessuno tra i componenti del Cda nominati dal Sindaco Romizi risulta indagato”. 

“L’indagine è solo agli inizi - ha concluso Perari -  ma stanno emergendo ipotesi di accusa che, se confermate, dovranno portare alla rimozione dei responsabili. È doveroso altresì ricordare che nel nostro ordinamento vige la presunzione di innocenza. È quindi auspicio del sottoscritto che la magistratura faccia chiarezza, nell’interesse della città, in maniera celere dato che con la salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente non si scherza. Vorrei ad ogni modo sottolineare con soddisfazione – aggiunge Perari - come nessuno tra i componenti del Cda nominati dal Sindaco Romizi risulta indagato.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico illecito di rifiuti, Perari (Fi): "Nessun nominato da Romizi è indagato"

PerugiaToday è in caricamento