menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va in ospedale per un controllo, studente incastrato: trovata droga nello stomaco

Il protagonista della vicenda è un giovane studente. Il medico, dopo il "ritrovamento", si è visto costretto ad allertare le forze dell'ordine

Era andato al Santa Maria della Misericordia di Perugia per sottoporsi a una semplice gastroscopia insieme ai genitori, non sapendo forse che, grazie alla piccola sonda, i medici avrebbero potuto scovare quei tre ovuli di hashish che aveva ingerito dopo averli comprati a Roma da alcuni spacciatori.

La gastroenterologa che stava effettuando l'esame, rendendosi subito conto della natura dei corpi estranei, ha chiamato le forze dell'ordine. Per il giovane studente universitario, residente a Città di Castello ma da tempo domiciliato a Perugia, sono subito scattate le manette. Appena espulsi i tre ovuli termosaldati, è stato comunque possibile accertare che si trattava di dosi esigue, acquistate per uso personale. Per il giovane 26enne è stato chiesto il giudizio immediato. Il ragazzo, difeso dall'avvocato Giuseppe Innamorati, dovrà comparire davanti al giudice il prossimo 13 aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento