Si intrufola di notte al supermercato e ruba carne, ma il furto gli costa caro: condannato

Per il giovane 23enne dopo l'arresto in flagranza era stato disposto l'obbligo di firma. Il furto è avvenuto un mese fa ai danni di un noto supermercato, oggi in abbreviato è stato condannato

Immagine d'archivio e generica

Furto  aggravato. Con quest'accusa un giovane di 23 anni, originario del Sudamerica, è stato condannato questa mattina dal giudice a quattro mesi di reclusione (pena sospesa) in forza del rito abbreviato che ne ha permesso lo sconto di un terzo della pena.

La vicenda risale allo scorso 21 giugno quando il giovane, incensurato, si introfula all'interno di un noto supermercato nel perugino alle tre di notte, rubando una confezione di carne ed alcuni attrezzi per la cucina, per un valore complessivo di circa 150 euro. Merce, questa, subito recuperata da forze dell'ordine e addetti alla sicurezza che ne hanno impedito la fuga.

Arrestato in flagranza di reato per furto aggravato, questa mattina è comparso dinanzi al giudice per la prosecuzione del processo per direttissima. Il suo legale - l'avvocato Gaetano Figoli - ha messo in evidenza che il reato contestato al giovane era "tentato" e non consumato. Il giudice lo ha condannato a quattro mesi, mentre la procura aveva sollecitato un anno e due mesi di reclusione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento