menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A "tu per tu" con il ladro in casa: rubati telefono, portafogli e sigarette: trentenne condannato

Tre anni e due mesi per furto aggravato e uno tentato ai danni di due abitazioni a Perugia

Tre anni e due mesi per furto aggravato. E' stata questa la condanna inflitta dal giudice del tribunale di Perugia a un trentenne di origini albanesi , accusato di essersi introdotto all'interno di un'abitazione a Perugia nel novembre del 2016 rubando un telefono di ultima generazione, un paio di borse contenenti portafogli con denari e documenti, nonchè di un pacchetto di sigarette e uno di biscotti.

Qualche notte prima, il 30 ottobre dello stesso anno, avrebbe tentato di rubare in un'altra casa nel perugino mediante effrazione della porta d'ingresso: tentativo non andato in porto per il tempestivo intervento dei proprietari. Secondo il capo d'imputazione formulato dalla procura di Perugia il 30enne avrebbe anche minacciato la proprietaria. Dalle denunce sporte e dal riconoscimento di una delle vittime che vide il ladro entrare nell'abitazione, oltre che dalla merce ritrovata, le forze dell'ordine sono riusciti ad incastrare il 30enne, che ha sempre negato di essere l'autore del furto e che avrebbe cercato - nel secondo episodio contestato - di cercare di trovare un posto per ripararsi nella notte e non di rubare. La difesa, avvocato Cristian Giorni, ricorrerà in appello. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento