Lite per un giacchetto rubato, spunta un coltello: giovane sotto processo

L'imputato avrebbe tentato di vendere il capo d'abbigliamento rubato, ma l'acquirente non voleva pagarlo

Lite con il coltello per il giacchetto rubato, giovane bastiolo finisce sotto processo per ricettazione e minacce aggravate.

L’imputato, difeso dall’avvocato Salvatore Adorisio, è accusato di aver sottratto un giacchetto ad un clienti di un bar e di essere uscito dal locale con il capo d’abbigliamento indosso.

Una volta giunto a casa avrebbe tentato di vendere il giacchetto ad un vicino di casa. Il quale, a sua volta, pur prendendo il capo d’abbigliamento, non lo avrebbe pagato. Scatenando le rimostranze dell’altro.

Così si sarebbe presentato davanti all’appartamento e preteso il pagamento del giacchetto, mostrando un coltello.

Da qui la denuncia per minacce, le indagini e l’accusa anche di ricettazione, visto che non si può provare che l’imputato abbia rubato il giacchetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Foligno, scoperto cadavere lungo la strada: indagano le forze dell'ordine

  • Era accusata di rubare dalla cassa, ma in realtà era innocente: l'avvocato scopre complotto

  • Auto distrutta nell'incidente provocato da un cane libero sulla E45: "Aiutatemi a trovare i padroni"

  • Offerte di lavoro a Perugia e provincia: guardie giurate, operai, elettricisti, impiegati e addetti alla contabilità

  • Incidente sul raccordo Perugia-Bettolle: schianto tra due auto a Ferro di Cavallo

  • Grave incidente stradale sulla E45: auto distrutta, ferite mamma e figlia

Torna su
PerugiaToday è in caricamento