menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite per un giacchetto rubato, spunta un coltello: giovane sotto processo

L'imputato avrebbe tentato di vendere il capo d'abbigliamento rubato, ma l'acquirente non voleva pagarlo

Lite con il coltello per il giacchetto rubato, giovane bastiolo finisce sotto processo per ricettazione e minacce aggravate.

L’imputato, difeso dall’avvocato Salvatore Adorisio, è accusato di aver sottratto un giacchetto ad un clienti di un bar e di essere uscito dal locale con il capo d’abbigliamento indosso.

Una volta giunto a casa avrebbe tentato di vendere il giacchetto ad un vicino di casa. Il quale, a sua volta, pur prendendo il capo d’abbigliamento, non lo avrebbe pagato. Scatenando le rimostranze dell’altro.

Così si sarebbe presentato davanti all’appartamento e preteso il pagamento del giacchetto, mostrando un coltello.

Da qui la denuncia per minacce, le indagini e l’accusa anche di ricettazione, visto che non si può provare che l’imputato abbia rubato il giacchetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento