rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Perugia, soldi falsi nel cambiamonete della sala slot: condannato per furto

L'imputato era anche accusato di aver utilizzato un macchinario elettronico per far "impazzire" il software delle macchinette e vincere di continuo

Inserisce banconote false nel cambiamonete di una sala slot e finisce sotto processo per furto.

Un 35enne di origini abruzzesi, è stato condannato, con rito abbreviato, a 10 mesi di reclusione e 300 euro di multa per cinque furti aggravati, il primo aggravato dalla violenza sulle cose e dal mezzo fraudolento, consistito nel manomettere, con un apparecchio elettronico, una slot machine per determinare la fuoriuscita di denaro, gli altri aggravati dal solo mezzo fraudolento consistiti nell'introdurre in apparecchi cambiamonete facsimili di banconote, ottenendo così l'erogazione di monete.

L’imputato è stato immortalato in un video di sorveglianza, nel quale è stato visto immettere le banconote nella macchina cambiamonete e intascare le monete. L’utilizzo di un macchinario per truccare le slot e vincere, invece, non è stato ripreso, ma ci sono le immagini del giocatore e delle continue vincite.

La difesa ha sostenuto che l’imputato era affetto da ludopatia, per cui i soldi prelevati gli servivano per saldare un debito, motivo per il quale, una volta prelevate le monete dall'apparecchio, ne aveva giocata solo una, come ricostruito sulla base del video e della testimonianza.

La Cassazione ha accolto il ricorso dell’imputato e disposto un nuovo giudizio presso la Corte d’appello di Perugia, ma solo per la valutazione del possesso di una banconota da 100 euro, non necessariamente frutto di furto in quell’occasione, ma che potrebbe essere stata in possesso dell’imputato da tempo, forse dai furti avvenuti nei giorni precedenti, sempre a opera dell’uomo e con la medesima tecnica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, soldi falsi nel cambiamonete della sala slot: condannato per furto

PerugiaToday è in caricamento