rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Beccato alla guida di un furgone rubato usato per rubare 600 chili di batterie: processato

Un 31enne è finito davanti al giudice per aver tagliato una recinzione, essere penetrato in un'azienda e portato via batterie per auto e camion

Utilizza un furgone rubato per compiere un furto: preso e processato un 31enne.

Il giovane è accusato di furto “perché in concorso con altro soggetto non individuato, al fine di trarne profitto, dopo aver tagliato la rete di recinzione che delimita la proprietà della ditta … si introduceva all’interno di questa e si impossessava, caricandole” su un furgone “batterie di vario genere per un peso complessivo di circa 600 chilogrammi”.

Contestata anche l’aggravante per “aver commesso il fatto con violenza sulle cose, consistita nel recidere la rete di recinzione” della proprietà.

L’imputato, difeso dall’avvocato Maria Siniscalco, è anche accusato di ricettazione per aver utilizzato un furgone rubato, un mese prima del colpo, per compiere il furto e trasportare la refurtiva.

L’azienda derubata si è costituita parte civile tramite l’avvocato Cristina Zinci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato alla guida di un furgone rubato usato per rubare 600 chili di batterie: processato

PerugiaToday è in caricamento