menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il mercato "segreto" dell'oro rosso, quando la criminalità si nasconde dietro il rame

E' chiamato l'oro rosso d'Italia, ma è meglio conosciuto con il nome di rame. Trafugato, ripulito e immesso nel mercato, è una delle fonti di guadagno più remunerative per i ladri e anche l'Umbria sembra colpita da questo fenomeno che sta irrompendo in tutta Italia

In Umbria rappresentano un due per cento.  È quel due per cento che sta a indicare i trafugatori di rame, il nuovo oro rosso d’Italia. Nel solo 2010 il suo valore è aumentato del 60%. Battuto a Londra a 10mila euro a tonnellata, basta una tirata a lucido per immetterlo nel mercato e guadagnare soldi a palate. Perché il rame si trova ovunque e c’è chi pur di ricavarci sopra depreda le tombe senza nessuna remora. Ed è proprio infatti dietro il commercio del rame che si insinua il germe della malavita.

A dirlo sono i dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale che ha fatto un quadro completo sull’attuale situazione. E se in Umbria gli arresti per furti di rame sono 7 nel 2013 , nella realtà dei fatti la situazione sembra preoccupante anche nella piccola regione, dove il sotterraneo giro d’affari sembra gonfiarsi con il rialzamento del prezzo del rame in borsa.

Sono tanti, forse troppi gli arresti legati a questo fenomeno, incrementatosi nel solo 2013 del 6,9%. In Italia sono infatti  1.631 (+36,7%) le persone finite in carcere, mentre 2.720 soggetti sono stati denunciati (+41%) per un totale di 11.040 furti. Ma le regioni che comunque soffrono maggiormente di queste fenomeno sono : Lombardia, Puglia, Sicilia, Campania, Lazio, Piemonte, Toscana, Emilia Romagna, Veneto e Sardegna.

L’Umbria invece va di pari passo con Abruzzo e Marche. Stesso passo che si traduce con un danno globale di 120 mila euro e più 8 mila chilogrammi di rame trafugato. Il fenomeno comunque sta prendendo nuovamente piede, dopo un lieve periodo di difficoltà, dovuto forse dai serrati controlli delle forze dell’ordine. Il contrasto continua, ma la vittoria della guerra sembra lontana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento