Cronaca

Beccato con un'ascia in auto nel quartiere visitato dai ladri, ma per il giudice non c'è prova dei reati

Il Questore aveva emesso un foglio di via obbligatorio per 3 anni, ma il Tribunale amministrativo ha annullato il provvedimento

Un’ascia in auto, in un quartiere dove ci sono stati tanti furti e senza fissa dimora, ma per il giudice non basta per emettere un Daspo urbano a carico di uno straniero fermato dalle forze dell’ordine.

L’uomo, difeso dall’avvocato Mauro Biscetti, è stato raggiunto da un ordine del Questore di non fare ritorno a Terni per un periodo di 3 anni a seguito di un controllo stradale nel corso del quale è stato trovato, insieme ad altri due suoi connazionali, in un’autovettura parcheggiata in una zona residenziale in cui si erano verificati diversi furti. Nell’abitacolo dell’autovettura occupata dai tre, gli agenti della Questura avevano trovato “oggetti vari, tra cui un’ascia, fatto per il quale ... veniva indagato in stato di libertà”. Non avendo residenza nel comune, inoltre, che ne giustificasse il motivo per cui si trovava lì, veniva emesso il decreto di allontanamento. Il questore, infatti, avrebbe ritenuto “che la presenza di ..., sulla base di quanto esposto, è da ritenersi sicuramente pericolosa per la sicurezza pubblica, presumendo che il predetto si trattenga in questo comune al solo scopo di svolgere attività delittuose dalle quali trae mezzi di sostentamento”.

Secondo il Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria, però, il foglio di via obbligatorio “se non richiede la prova dell’avvenuta commissione di reati, esige comunque una motivata indicazione dei comportamenti e degli episodi, desunti dalla vita e dal contesto socio ambientale dell’interessato, da cui oggettivamente emerga un’apprezzabile probabilità di condotte penalmente rilevanti e socialmente pericolose”.

In questo caso mancano prove e circostanze che possano far pensare che l’uomo avesse commesso dei reati o stesse per commetterli, quindi il foglio di via obbligatorio è da annullare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato con un'ascia in auto nel quartiere visitato dai ladri, ma per il giudice non c'è prova dei reati

PerugiaToday è in caricamento