menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con la scusa degli affitti svuotavano le case, colpi anche in Umbria: presa la banda

Ecco come svuotavano le case. Tre in manette per furti e rapine. Dalle abitazioni sparivano gioielli, soldi e monili

Con la scusa di saperne qualcosa in più della zona o del quartiere (presi di mira) per prendere in affitto una casa, sono riusciti a mettere a segno ben 21 colpi tra Ancona, Marche, Ravenna, Firenze, Gorizia, ma anche l'Umbria (nel ternano, in particolare). La banda, catturata dai carabinieri di Osimo dopo cinque mesi di indagini, era composta da tre italiani di etnia rom: un uomo di 48 anni e una coppia di 20 anni, residenti nell'area metropolitana di Roma.

Nell'indagine c'è anche un quarto elemento, una donna che è stata però denunciata. Secondo le indagini, si sarebbero presentate alle "vittime" come persone interessate all'affitto di un'abitazione, ma una volta in casa, sparivano gioielli, monili e contanti. Le vittime prescelte erano soprattutto anziani indifesi. 

Tutti i dettagli della notizia su Ternitoday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento