menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Affari milionari, furti in appartamento con la compiacenza dei compro oro: blitz all'alba

In tutto ben 10 tonnellate di materiale prezioso commercializzato per un guadagno che ammonterebbe ai 4 milioni di euro. A rimanere coinvolti soprattutto italiani, ma anche asiatici e persone di etnia rom

Dopo l’ondata di arresti di ieri, 23 marzo, che ha portato a smantellare un’associazione dedita allo spaccio, le forze dell’ordine tornano al lavoro in Umbria. Blitz all’alba da parte dei militari delle province di Viterbo, Roma, Terni, Caserta e Arezzo. In tutto 15 le ordinanze di custodia cautelare emesse a carico di altrettante persone residenti nella provincia di Terni, mentre sono ben 40 le perquisizioni in corso nelle quattro regioni rimaste coinvolte dall’indagine.

Dalle prime indiscrezioni, i militari sarebbero riusciti a mettere con le spalle al muro un gruppo di delinquenti che, con la copertura di compro oro e con la compiacenza di vari titolari di negozi di antiquariato, avrebbero riciclato monili in oro e argento dalla dubbia provenienza e molto probabilmente sottratti durante furti in appartamento. In tutto ben 10 tonnellate di materiale prezioso commercializzato per un guadagno che ammonterebbe ai 4 milioni di euro. A rimanere coinvolti soprattutto italiani, ma anche asiatici e persone di etnia rom. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento