Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Covid, i Nas scoprono quattro furbetti del vaccino: denunciati

Le indagini dei militari, coordinate dalle procure di Perugia e Terni, hanno portato alla denuncia di quattro persone che pur di ottenere il vaccino avevano dichiarato di svolgere una professione diversa dalla propria

Avevano finto di appartenere alle categorie professionali aventi diritto per poter essere vaccinati. Sono quattro le persone denunciate dai carabinieri del Nas di Perugia – guidati dal tenente colonnello Giuseppe Schienalunga – nell’ambito di due attività d’indagine coordinate dalle procure di Perugia e Terni e finalizzate a contrastare l’accesso abusivo alla somministrazione del vaccino anti Covid.

In particolare, le verifiche dei militari si riferiscono alle vaccinazioni di domenica 21 marzo negli hub vaccinali di Perugia e Terni in cui erano già in programma quelle rivolte a determinate categorie professionali secondo il piano vaccinale regionale. Ma dal riscontro dell’elenco dei nominativi è invece emerso che quattro “furbetti” svolgevano tutt’altra attività lavorativa che nulla aveva a che fare con quelle previste in quel giorno. Nei loro confronti è quindi scattata una denuncia, ma le verifiche sono in corso per far luce su eventuali ed ulteriori accessi abusivi alla somministrazione.

I Nas scoprono il primo furbetto del vaccino in Umbria: è uin imprenditore fatto passare per dipendente scolastico

Due settimane fa i militari del Nas avevano già scoperto come un imprenditore calzaturiero, grazie all'intervento della moglie (dipendente universitaria) fosse stato indebitamente inserito nell'elenco degli operatori scolastici, potendo così accedere abusivamente alla piattaforma online di prenotazione scavalcando chi ne aveva effettivo diritto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, i Nas scoprono quattro furbetti del vaccino: denunciati

PerugiaToday è in caricamento