Intossicati da una cena con i funghi, in due all'ospedale. Come riconoscere quelli pericolosi, tutti i consigli

Ancora un caso di intossicazione da funghi. Raccogliergli si, consumarli sì, ma con cautela e soltanto dopo averli fatti controllare presso l’Ispettorato micologico delle Asl

Ancora un'intossicazione a causa dei funghi. È accaduto a Spoleto tra lunedì e martedì; si tratta di un uomo i circa 70 anni e una donna 40enne che sono stati costretti e ricorrere alle cure dell’ospedale San Matteo degli Infermi a Spoleto dopo aver ingerito una specie di fungo velenoso, scambiato per innocuo. Le loro condizioni, fortunatamente, non fanno temere il peggio.

È cronaca recente, ancora, quella che ha visto protagonista una coppia ternana rimasta intossicata dopo aver consumato l’Amanita Falloide, fungo pericolosissimo che ha costretto marito e moglie al ricovero nel reparto di gastroenterologia epatologia ed endoscopia digestiva dell’ospedale di Terni per insufficienza epatica acuta.

Le raccomandazioni, per evitare situazioni a rischio, arrivano direttamente dall’Usl Umbria 2: la conoscenza e l’applicazione di pochi e semplici consigli, consentirà il consumo sicuro di un prelibato frutto della terra. La prima raccomandazione è quella di non consumare funghi che non siano stati controllati da un micologo professionista. Raccogliere i funghi si, consumare i funghi sì, ma con cautela e soltanto dopo averli fatti controllare presso l’Ispettorato micologico delle Asl.

Negli ispettorati operano i micologi che, nel periodo di raccolta, di norma nei mesi di settembre - ottobre e novembre, ad orari prestabiliti, eseguono il controllo delle specie fungine fresche spontanee, verificando gratuitamente la commestibilità dei funghi raccolti, fornendo anche informazioni e consigli sulle precauzioni da usare nel consumo dei funghi. In caso di evidenti disturbi, dopo il consumo di funghi, è opportuno pensare sempre ad una possibile intossicazione e rivolgersi immediatamente al Pronto Soccorso più vicino: le cure, se praticate tempestivamente, possono salvare la vita.

È opportuno ricordare che già dal mese di settembre è attivo un servizio di pronta reperibilità per gli Ispettorati Micologici dell’Azienda Usl Umbria 2, soprattutto per i casi di intossicazione da funghi. Dal mese di ottobre, sono invece attivi i controlli di commestibilità dei funghi freschi spontanei per i raccoglitori privati, nelle sedi e negli orari di seguito riportati:

DISTRETTO di TERNI presso la Sede dell’Ispettorato Micologico della sede centrale di Viale Bramante in Terni: dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 16:30 alle ore 18:30 fino al 26 OTTOBRE 2019; dal Lunedì al Venerdì dalle ore 15:30 alle ore 17:30 dal Lunedì 28 OTTOBRE 2019 e fino al termine della stagione micologica; il Sabato, dalle ore 12:00 alle ore 13:30;

DISTRETTO di NARNI - AMELIA presso la sede del Dipartimento Prevenzione di Piazza Augusto Vera in Amelia, dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 13:00 alle ore 13:45;

DISTRETTO di ORVIETO presso la sede del Dipartimento Prevenzione di Via Postierla in Orvieto, dal Lunedì al Sabato, dalle ore 08:30 alle ore 09:30;

DISTRETTO di FOLIGNO presso la sede del Dipartimento Prevenzione di Via Fiammenga n° 55 in Foligno, nei giorni del Lunedì - Mercoledì - Venerdì, dalle ore 12:30 alle ore 13:30;

DISTRETTO di SPOLETO presso la sede del Dipartimento Prevenzione di Via S. Carlo in Spoleto, nei giorni del Lunedì, Mercoledì, Venerdì, dalle ore 08:00 alle ore 09:00.

Come detto, dal mese di settembre è inoltre attivo il Servizio di Pronta Disponibilità Micologica (dalle ore 20:00 alle ore 08:00 anche per i giorni prefestivi e festivi) per gli interventi relativi a casi di sospetta intossicazione da funghi, su chiamata dei centralini dell’Azienda Ospedaliera di Terni “Santa Maria” e dei Presidi Ospedalieri dell’Azienda Usl Umbria 2.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le informazioni sono consultabili nel sito web istituzionale dell’Azienda Sanitaria www.uslumbria2.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento