rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Maltempo, decine di interventi dopo il forte temporale nella notte. Allerta gialla per la giornata di oggi

Scantinati e sottopassi allagati, alberi abbattuti dai fulmini a Gubbio e Perugia

Il Centro Funzionale Regionale di Protezione Civile dell’Umbria ha diramato il documento di allerta regionale nel quale si prevede, per la giornata di oggi, sabato 01/07/2023, allerta regionale codice giallo con per rischio temporali e per rischio idrogeologico su tutti i settori regionali.

Intanto è partita la conta dei danni del violento temporale, con lampi, tuoni e forti precipitazioni, ha colpito tutta la regione, in particolare Perugia e provincia, il Folignate, l’Assisano e la zona del Trasimeno, in particolare Magione e Città della Pieve. A Gubbio un fulmine ha abbattuto un albero, mentre si è aggravata la situazione in via degli Ornari a Perugia dove nei giorni scorsi era caduto un albero e dopo il temporale di ieri si contano altre piante abbattute.

Decine e decine gli intervento dei Vigili del fuoco per scantinati allagati e sottopassi invasi dall'acqua. Il comando provinciale dei vigili del fuoco di Perugia ha richiamato in servizio personale per poter gestire la situazione. Nonostante il violento temporale, però, non si segnalano situazioni gravi come per l’evento atmosferico che ha colpito la settimana scorsa la zona di Nocera Umbra, Bastia Umbra e Assisi.

Sono circa 70 gli interventi svolti per maltempo da stanotte dal Comando dei Vigili del Fuoco di Perugia; altri 25 risultano in coda.
Gli interventi, principalmente relativi ad allagamenti, danni d'acqua e rami caduti, sono stati svolti da 7 squadre di Perugia, Assisi, Foligno, Gaifana e Città della Pieve.

La sala operativa della Protezione civile regionale ha contato 5mila fulmini caduti sulla regione nel corso della notte, con precipitazioni che nell'area Bastia Umbra e Assisi hanno raggiunto gli 86 millimetri, a Foligno 95, 85 mm di pioggia a Ponte Felcino. La pioggia ha anche fatto salire il livello del Topino e di altri corsi d'acqua, che al momento non destano preoccupazione. Monitorato anche il torrente Fosso delle Piazze in località Ponticelli a Città della Pieve, anch'esso al momento sotto controllo e il torrente Anguillara.

Video e foto della tempesta di fulmini che si è abbattuta su Perugia ha invaso la rete e i social.

fulmine castiglione del lago

(Fulmine a Castiglione del Lago, foto inviata dal lettore Giorgio Brusconi)

Secondo Perugia Meteo "sono state, finora, 24 ore molto importanti per il bilancio idrico dell'Umbria, il tutto a causa di un evento non consueto, ma nemmeno tanto raro, per la nostra regione, che ha visto in passato queste passate temporalesche anche all'interno del periodo estivo. Erano giorni che i modelli vedevano una linea di discontinuità posizionata sulla nostra regione, cosa che si è verificata dalla mattinata di ieri, quando le prime ad essere colpite, sono state le zone del Trasimeno, dell'Alto Tevere, e parte nord del territorio comunale di Perugia. Poi, dopo una breve pausa, si è organizzata molto velocemente una linea di convergenza estesa più di 200 km, dal Tirreno all'Adriatico, che molto lentamente, è scesa di latitudine, colpendo man mano tutta la regione, fino a notte inoltrata, rovesciando quantitativi di pioggia davvero notevoli, il tutto accompagnato da intense fulminazioni, in qualche momento continue, come avviene in questi casi, con moltissimi fulmini nube-terra.

Per quello che concerne i quantitativi di pioggia caduta, molte località hanno quasi doppiato le media precipitativa di giugno in poco più di 12 ore, con punte di oltre 100 mm al confine tra Toscana e Umbria (zona Alto Tevere), nella zona dei Ponti (136mm a Ponte Valleceppi), nel comprensorio di Assisi, in alcune località della parte meridionale del comprensorio del Trasimeno e anche, probabilmente, in alcune zone del Pievese, non coperte da stazioni meteo.

Non sono mancati alcuni problemi relativi ad allagamenti, piccoli smottamenti ed esondazioni temporanee di torrenti, poi rientrate al calare delle precipitazioni, con corsi d'acqua che sono in piena ancora, stamattina, ma che sono in calo progressivo per il cessare quasi completo delle precipitazioni.

Davvero importante questo evento per il Lago Trasimeno, in primis per il quantitativo di pioggia caduta, e in secondo luogo per l'essere avvenuto a fine giugno, cosa che interrompe la normale evaporazione e calo del livello del bacino, cosa normale in estate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, decine di interventi dopo il forte temporale nella notte. Allerta gialla per la giornata di oggi

PerugiaToday è in caricamento