rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Fratta Todina

Fratta Todina, operaio aveva in casa 230 grammi di hascisc: arrestato in un bar

L'operaio da tempo era finito nel mirino dei militari che hanno fatto scattare il "fermo" la sera tra il 24 e 25 aprile prelevandolo da un bar di Fratta Todini. Il giovane è stato arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti

Arrestato per spaccio di droga un operaio di Fratta Todina dai Carabinieri. Nella sua abitazione sono stati sequestrati 230 grammi di hascisc divisi in tre involucri. Il quantitativo di stupefacente sequestrato, analizzato presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Perugia, è risultato di buona qualità e sufficiente per poterne ricavare molte centinaia di dosi da piazzare sul mercato della Media Valle del Tevere.

L'operaio da tempo era finito nel mirino dei militari che hanno fatto scattare il "fermo" la sera tra il 24 e 25 aprile prelevandolo da un bar di Fratta Todini. Il giovane è stato arrestato con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti e nella mattinata è stato condotto al Tribunale di Perugia per essere giudicato con rito direttissimo. Il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha decretato gli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratta Todina, operaio aveva in casa 230 grammi di hascisc: arrestato in un bar

PerugiaToday è in caricamento