menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scalaa di <<<<<<<<mm

La scalaa di <<<<<<<<mm

Il Blog di Franco Parlavecchio - Vi presento uno scalatore di sogni impossibili: Luca Panichi

In giro per le strade dell’Umbria, in particolare nei pressi di Corciano, vi sarà capitato di incontrare un ragazzone in carrozzina che viaggia senza paura accanto alle auto. Lui tira dritto, veloce, sbracciando. Chi è? Uno sportivo, un coraggioso, un eroe, è Luca Panichi. Fu travolto da un’auto nel 1994 ed è riuscito a trasformare la sua personale tragedia in un'opportunità. Da quel momento l’incidente gli cambiò la vita ma lui è riuscito a guardare sempre avanti. Luca è il simbolo dell’energia positiva, un contagioso propagatore di buonumore.

E’ un esempio per tutti, non solo per coloro che si lasciano trascinare da pensieri tristi. Così’ come sullo Stelvio, le Tre Cime di Lavaredo o il Terminillo sotto la neve, montagne scalate in carrozzina grazie alla forza delle sue braccia, del suo spirito, del suo cuore; Luca è uno scalatore della realtà.

Mente brillante, lo troverete spesso su facebook a scrivere fiumi di commenti; con lo stesso ardore con il quale sale sulle montagne, porta avanti le sue convinzioni; gira l’Italia tra un congresso ed un convegno per dispensare ottimismo e lucidità. Il suo incidente non è mai stato un motivo per chiudersi, per non fare, per non guardare, ricordandoci che ogni individuo può e deve essere parte attiva a livello sociale, politico e culturale. 

Troppo spesso celebriamo le persone che se ne vanno regalando loro un momento di notorietà quando non potranno mai goderlo. Luca è vivo più che mai ed offre ogni giorno lezioni di vita a tutti, me compreso. E’ un protagonista della sua vita e di quella degli altri, di coloro che non si fermano davanti anche alla più grande difficoltà. Vede tutto in positivo, a dimostrare che c’è sempre un’alternativa.
 
Da poco hai festeggiato il compleanno, e questo è il mio modo per farti gli auguri, caro amico. E se vi dovesse capitare di incontrarlo durante i suoi allenamenti, anche se non lo conoscete personalmente, regalategli un sorriso, lui ricambierà come sempre, e sarà come sorridere alla vita.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento