Avvocati al voto, i nomi e le manovre: tre toghe pesanti si contendono la presidenza dell'Ordine

Domani si chiudono i termini per la presentazione delle candidature: ad oggi 23 le toghe in lizza per 21 posti. Si vota il 24 e 25 gennaio

Mancano poche ore alla chiusura delle candidature per le elezioni al Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Perugia e alla nomina del nuovo presidente (che verrà eletto dai 21 consiglieri). Le candidature, individuali, devono essere depositate entro le ore 12 di venerdì 10 gennaio. Anche se già si parla di liste con nomi in appoggio.

Al momento ci sono 23 candidature collegate principalmente a tre liste: una fa capo a Francesco Falcinelli, una ad Ermes Farinazzo e la terza a Stefano Tentori Montalto (elencate in ordine alfabetico). Le candidature individuali sono quelle degli avvocati (in ordine sparso) Giuseppe Ferraro, Fabrizio Mastrangeli, Claudio Cimato, Mirca Sacchi, Francesco Bianchini, Vincenzo Maccarone, Francesco Crisi (di fatto metà dei consiglieri della Camera penale sono candidati all’Ordine), Rosa Petruccelli, Daniela Casaccia, Anacleto Ferranti, Egidia Guarducci, Nicola Mucci, Ilaria Moretti, Laura Modena ed Elena Cristofari. Voci di corridoio danno per partecipante Massimo Brazzi e Pierpaolo Davalli, il quale ha svolto solo 1 anno di mandato in una precedente consiliatura e quindi non rientra nel blocco imposto dalla sentenza della Cassazione.

E proprio su questo impedimento di legge a candidarsi per gli avvocati che abbiano già svolto due mandati dal 2012 che si è scatenata un acceso dibattito. In un primo tempo, infatti, si pensava che la norma non fosse così stringente, poi gli avvocati si sono accorti che era chiaro: nessuna candidatura per chi è già stato consigliere due volte. Tanto che l’avvocato Francesco Gatti ha pubblicamente annunciato che non avrebbe proseguito nell’esperienza nell’Ordine. Pronta la risposta del presidente dimissionario Gianluca Calvieri: forse dovrai aspettare sei mesi!

Perché? Semplice. È stato presentata da Forza Italia una proposta in Parlamento, già denominata salva-consiglieri, per poter aggirare quanto disposto dalla Cassazione e permettere la partecipazione anche agli avvocati con due mandati alle spalle.

Domani alle 12 il vicepresidente Michele Nannarone, quindi, chiuderà la lista delle candidature e inizierà le procedure che porteranno al voto il 24 e 25 gennaio (seggi aperti dalle 9 alle 16). Dal 26, a scrutinio avvenuto, si potrà fare il calcolo dei vari consiglieri di riferimento delle tre liste e fantasticare a chi andrà l’appoggio degli eventuali consiglieri indipendenti (ce ne sono).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 28 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento