menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Popolo dei forconi occupa sede del Pd in nome della Costituzione

I forconi, e non solo, hanno occupato la sede del Partito Democratico, chiedendo a gran voce di incontrare il segretario regionale, Lamberto Bottini, per potergli consegnare uno striscione con gli articoli della Costituzione, a loro avviso calpestati dal governo Letta

Il movimento dei forconi di Perugia, associazioni, e singoli cittadini, hanno occupato la sede del Partito Democratico in piazza della Repubblica, oggi, 10 dicembre. Una trentina di indignati, sotto la dicitura "Coordinamento 9 dicembre 2013", chiede di potere parlare con il segretario regionale del Pd, Lamberto Bottini, per consegnare uno striscione con alcuni articoli della Costituzione che “sono stati calpestati in Umbria come in Italia dal governo Letta del Partito Democratico”.

Non se ne andranno finché non saranno ascoltati. Tra i volti noti del movimento c’è anche uno dei leader dell'ala antagonista, Moreno Pasquinelli. Il coordinamento ribadisce che il governo Letta e il parlamento sono delegittimati a stare al potere dopo la sentenza della corte costituzionale che ha abolito il premio di maggioranza del Porcellum. Sul posto anche gli agenti della Digos. Al grido di "vergogna, vergogna" e "la rovina dell'Italia siete voi" gli occupanti hanno preso possesso della sala conferenze del Pd. I vertici del partito hanno avvisato il segretario Lamberto Bottini per poter mettere in scena l'incontro tra le due parti ma il massimo dirigente è fuori città

Alla fine il Partito Democratico ha inviato a dialogare con il coordinamento un rappresentante della segreteria regionale. C'è stato un dibattito acceso: molte le accuse al Pd per aver appoggiato sia il Governo Monti che quello delle larghe intese che, a loro dire, ha affossato il Paese nel nome dell'Europea delle banche. In sede è anche arrivato l'ex sindaco di Perugia, ora capogruppo Pd in Regione, Renato Locchi. Anche con lui un confronto aspro politicamente ma di grande civiltà. Alle 20,30 il movimento ha lasciato la sede annunciando però che la protesta continuerà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento