menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedinato, inseguito, arrestato: spacciatore ammanettato e spedito in carcere (per la terza volta)

Viaggia a piedi, sale nell'auto del cliente, consegna la cocaina, prende i soldi e se ne va. Ma la polizia di Perugia scopre il trucco, lo segue e lo ammanetta, anche se lui oppone resistenza

Viaggia a piedi, sale nell'auto del cliente, consegna la cocaina, prende i soldi e se ne va. Ma la polizia di Perugia scopre il trucco, lo segue e lo ammanetta, anche se lui oppone resistenza. Le porte del carcere, per lo spacciatore tunisino 30enne, si aprono per la terza volta. Tre, come i nomi che ha gentilmente fornito agli agenti.

Lo spacciatore è stato stanato in via Piccolpasso, zona Fontivegge. Dopo un cenno di saluto con due giovani, il 30enne sale a bordo della loro auto. I poliziotti decidono di fermarlo e lui fugge a piedi: fa poca strada, raggiunto ed ammanettato poco lontano dagli agenti a cui ha opposto resistenza. In tasca mille euro in contanti e una bustina di cocaina lanciata via durante l'inseguimento. Per lui si aprono le porte del carcere , per la terza volta , con il terzo nome diverso che fornisce ai poliziotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento