rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca Fontivegge

Fontivegge, Il ladro latitante non perde il vizio: ma per un furtarello si gioca la libertà

Era riuscito nell'impresa di evitare per mesi i controlli delle forze dell'ordine che lo cercavano per fargli scontare 5 mesi di carcere per furto. Ma poi la latitanza è finita dopo aver rubato uno zainetto ad un straniero...

Sabato scorso le “Volanti” hanno proceduto all’arresto di R. H., marocchino del 1983, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura di Perugia. L’intervento è nato a seguito di segnalazione al 113 da parte di un cittadino straniero di origine serba, il quale riferiva di aver intravisto un uomo nei pressi della stazione con al seguito il suo zainetto che gli era stato rubato in mattinata e per cui aveva presentato denuncia in Questura. Con la descrizione accurata fornita, gli agenti rintracciavano l’individuo in questione sotto il portico d’ingresso della stazione di Fontivegge. Vano il suo tentativo di eludere il controllo, da momento che veniva prontamente bloccato dagli agenti e condotto in Questura.

Sottoposto a foto-segnalamento in quanto sprovvisto di documenti, dai riscontri AFIS emergeva come il soggetto in questione fosse R. H. marocchino del 1983 con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio. Dopo il riconoscimento e contestuale restituzione al richiedente dello zainetto con gli effetti personali asportati nella mattinata, il R. H. veniva pertanto denunciato per ricettazione. A suo carico inoltre emergeva un ordine di carcerazione per espiare oltre cinque mesi di reclusione per furto, emesso dalla Procura della Repubblica di Perugia nel maggio scorso. Il marocchino è stato condotto presso il carcere di Capanne  per scontare la sua pena detentiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontivegge, Il ladro latitante non perde il vizio: ma per un furtarello si gioca la libertà

PerugiaToday è in caricamento