rotate-mobile
Cronaca

Fontignano, la Squadra Mobile arresta pusher perugino e sequestra il cellulare per gli appuntamenti: vasto giro di vendita, indagini in corso

Il Giudice, dopo aver confermato l'arresto, "valutata la gravità del fatto e il pericolo di reiterazione del reato ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari"

Arresti domiciliari per un 33enne perugino finito nella rete dei controlli anti-droga che erano stati predisposti dalla Polizia nella frazione di Fontignano: gli agenti della Squadra Mobile, durante l’attività di monitoraggio, avevano notato l'atteggiamento sospetto del giovane che si aggirava per le vie della frazione. Una volta sottoposto a perquisizione, tra gli indumenti, è saltato fuori un involucro in gomma contenente “hashish”. All’interno del veicolo del 33enne, inoltre, gli agenti hanno trovato un coltello e del materiale atto al confezionamento della droga. A quel punto, i poliziotti hanno deciso di approfondire le verifiche recandosi nell’abitazione del giovane dove hanno rinvenuto altri 57 grammi di hashish, una dose di eroina, due dosi marijuana, 3400 euro in contanti, nonché un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento delle singole dosi. Nelle mani degli agenti è finito anche un telefonino dove si è potuti risalire a numerosi clienti che dimostravano una  significativa attività di spaccio. Il Giudice, dopo aver confermato l'arresto, "valutata la gravità del fatto e il pericolo di reiterazione del reato ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontignano, la Squadra Mobile arresta pusher perugino e sequestra il cellulare per gli appuntamenti: vasto giro di vendita, indagini in corso

PerugiaToday è in caricamento