"Il mistero" della Fonte Lomellina con acqua tinta di rosso, parla lo specialista: "Nessun inquinamento"

“Probabilmente, un colorante gettato lì apposta o potrebbe anche trattarsi del residuo colorato di un lavaggio di indumenti”. Intanto lunedì partono i lavori dell'Art Bonus

Fonte Lomellina di via Marzia: ma quale inquinamento. “Probabilmente, un colorante gettato lì apposta da qualche stupidarello. O potrebbe anche trattarsi del residuo colorato di un lavaggio di indumenti”, dice lo specialista. Nessun oltraggio al governatore Lorenzo Lomellini che volle questa fontana barocca, addossata alla parete fittile a metà del salitone.

Insomma: coincidenza delle coincidenze: il tg3 delle 7:30 propone la foto della vasca con acqua rossastra (e tutti pensano che si tratti di deposito rugginoso, conseguente a lavori all’acquedotto). E, dopo qualche ora, il Comune manda un dipendente a spurgare. Causa-effetto? Pare di no.Certe volte domina il caso. Se è vero – come dichiara il fontaniere – che l’operazione di spurgo e pulitura era prevista per venerdì scorso ed era saltata.

Ci si deve credere. Anche perché è imminente l’inizio dell’intervento finanziato dall’Art Bonus.“I lavori cominciano lunedì 9 aprile”, afferma l’architetto Maria Cristina Timpani che sovrintende al restauro per parte del Comune di Perugia (come è già avvenuto per l’Arco Etrusco, per la Fontana di Angelini di via delle Volte e tanto altro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco perché la canellina era stata asportata. Ecco perché lo scarico era intasato. Si era in procinto di intervenire in modo organico. E, a scanso di equivoci, si spurga e si dà una prima ripulita.In cosa consiste il lavoro? Ripulire il travertino e le scritte. Rifare la pavimentazione in materiale fittile e il cordolo in travertino. Insomma: soldi ben spesi e manufatto storico artistico che torna in perfetto stato di salute. Ecco spiegato perché a pensar male si indovina spesso… ma non sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento