menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lancio di bottiglie e intrusioni, come salvare la Fontana Maggiore? La politica si interroga e arriva la proposta: "Una nuova cupola trasparente"

E' il simbolo della città e la video-sorveglianza per quanto utile non riesce ad arginare tutti gli atti vandalici come ha ammesso la Comandante della Polizia Municipale Caponi. Ecco dunque le varie proposte emerse a Palazzo dei Priori

Come difendere dai vandali e dagli stupiti un bene prezioso e fragile come la Fontana Maggiore di Piazza IV Novembre? Una domanda che si stanno ponendo in consiglio comunale anche dopo le varie intrusioni e lancio di bottiglie a danno del monumento e la consapevolezza che è persino difficile con la video-sorveglianza poter punire chi viene sorpreso dall'occhio digitale. La Comandante Caponi ha evidenziato che, grazie alla presenza di ben 4 telecamere, Piazza IV novembre risulta oggi ben monitorata. Il problema è che il sistema della videosorveglianza sporadicamente riesce a cogliere qualcuno in fragranza di reato.

Ciò anche perché le telecamere spesso sono puntate su aree specifiche della piazza quando si manifestano precise esigenze. Giuridicamente le registrazioni possono essere conservate per massimo 7 giorni, ma la polizia municipale non ha la possibilità di rivedere le immagini, a meno che non sopravvengano esigenze particolari o segnalazioni. "E' forte il problema dell’individuazione dei responsabili di fatti contra legem: pur in presenza di filmati nitidi (rari), se la persona non ha precedenti penali non è facilmente  rintracciabile": ha spiegato in commissione la Comandante al consigliere Vignaroli relatore dell'ordine del giorno sulla sicurezza della Fontana Maggiore. Vignaroli avevo chiesto sia controlli mirati che nuove telecamere che consentano una migliore videosorveglianza.

Dalla discussione in Commissione è emerso anche che non è possibile per la polizia municipale di stazionare costantemente in piazza IV novembre, anche perchè in servizio dalle 1 alle 7 della mattina c'è una sola pattuglia che deve coprire il territorio. Al momento i controlli sono garantiti tramite vigilanza dinamica, ossia delle ronde da parte delle varie forze dell’ordine, ma senza presidi fissi.

"E’ pacifico che dove il vigile presente nel corpo di guardia si accorge tramite i monitor che sta accadendo qualcosa di anomalo avvisa immediatamente la centrale operativa e, dunque,
tutte le forze dell’ordine per gli interventi di competenza si mettono in moto": ha concluso la Comandante Caponi.

Una proposta molto particolare per la sicurezza della Fontana Maggiore è stata lanciata nella discussione dal consigliere comunale dei civici e professore Ivan Nucciarelli: "Copriamo la fontana con una cupola protettiva, magari a seguito di un concorso di design che ne garantisca la gradevolezza alla vista e non ne oscuri i fregi artistici". Una idea che è piaciuta anche al consigliere comunale dei 5 Stelle Giuffreda. Già in passato per i lavori di restauro della Fontana era stata utilizzata una imponente Cupola che per un lungo periodo ha protetto il prezioso bene storico cittadino. Ora la Cupola è stata reciclata come serra per il Bosco didattico di Ponte Felcino. Certamente la protezione eviterebbe sia intrusioni che il danneggiamento da lancio di bottiglie. Ma alla vista non è proprio questo gran vedere.  La discussione è stata rimandata per approfondire ancora le eventuali soluzioni possibili da mettere in campo.

SCHEDA DEL MONUMENTO - La Fontana Maggiore, costruita nell’odierna Piazza IV Novembre tra il 1275 e il 1278, è uno dei simboli della città di Perugia e rappresenta un patrimonio inestimabile dell’arte italiana: la presenza di 50 bassorilievi e 24 statue in pietra suddivise nelle vasche della Fontana rende questo monumento particolarmente delicato, per via dei piccoli particolari che caratterizzano le predette opere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento