rotate-mobile
Cronaca

Soldi dalla Regione per ammodernare l'azienda agraria, ma non presenta documenti e progetto: tolto il contributo

Dai controlli della Comunità montana sono emerse irregolarità negli interventi da effettuare e nella documentazione dei pagamenti

Aveva presentato domanda per ottenere i fondi europei, distribuiti attraverso la Regione Umbria, per ammodernare l’azienda agraria, ma non aveva presentato neanche uno dei documenti richiesti: contributo revocato.

La titolare dell’azienda agraria aveva partecipato al bando “di aiuto SIAR” per “Ammodernamento delle aziende agricole” ed era stata inserita in graduatoria per un importo di 153mila euro di spese rendicontate e 76mila euro di contributo, ma quando si era trattato di versare il saldo, la Regione, dopo un accertamento e un sopralluogo, aveva ritirato il finanziamento che riguardava anche “l’insediamento di giovani agricoltori” e “l’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali”.

Secondo la Regione non risultavano “essere stati consegnati alcuni documenti indispensabili per l’istruttoria della domanda di pagamento in questione ed in particolare: Fattura in copia ed in originale … della ditta e relativo bonifico; estratto conto con evidenziati tutti i pagamenti relativi alle fatture contabilizzate nella domanda di pagamento; Modelli F24 relativi alle fatture con ritenuta di acconto; Fascicolo aziendale ante e post intervento; Autorizzazioni e concessioni per le opere previste nella domanda; Dichiarazioni di fine lavori e relative agibilità; 7) Elaborati grafici delle opere realizzate; Computi metrici consuntivi delle opere realizzate; Registri di stalla; Dichiarazione di approvvigionamento delle foraggere”.

A sette mesi dalla presentazione della domanda, quindi, non era stato presentato neanche un documento che comprovasse le spese sostenute e il progetto di ammodernamento. Progetto che aveva subito della modifiche che lo rendevano non approvabile per questioni ambientali e paesaggistiche.

Da qui il ricorso al Tribunale amministrativo regionale per chiedere l’anullamento delle decisioni della Regione. Ricorso che è stato dichiarato improcedibile in quanto di competenza del giudice ordinario. Con possibili sviluppi in campo penale per truffa con i fondi europei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi dalla Regione per ammodernare l'azienda agraria, ma non presenta documenti e progetto: tolto il contributo

PerugiaToday è in caricamento