Anziano lascia sul postamat 600 euro, ambulante li trova e li restituisce: Sono soldi guadagnati con il sudore"

La buona azione del venditore ambulante di Porchetta, Marco Ariosto Zampetti, 52 anni di Bevagna

Non ci ha pensato due volte a riconsegnare quei 600 euro rimasti in bilico sulla bocchetta del Postamat e che non erano stati prelevati per distrazione da un'anziano che lo aveva preceduto durante le operazioni di prelievo. Il pensionato aveva ritirato la tessera, preso lo scontrino e poi si era girato ed uscito come se tutto fosse andato a buon fine. Quanto è toccato il turno del venditore ambulante di Porchetta, Marco Ariosto Zampetti, 52 anni di Bevagna, ha subito fatto caso alla somma di denaro: ha preso le banconote, è uscito dall'ufficio postale di Fiammenga di Foligno e si è messo alla ricerca del pensionato per restituirgli i denari.

Non trovandolo è andato direttamente allo sportello postale ed ha riconsegnato i 600 euro facendosi firmare una ricevuta. "Ho fatto questo - ha detto l'ambulante al Corriere dell'Umbria - pensando a quanti uomini e donne debbono sudare per vivere con un reddito basso. Quelli erano soldi guadagnati con sudore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento