menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rave party abusivo ancora attivo questa mattina. Il sindaco: "Bene le sanzioni, ma perchè non è stato fermato?"

Parla ai microfoni di Perugiatoday.it il primo cittadino di Foligno, Stefano Zuccarini: "Perplesso. Ma io più che denunciare e chiedere spiegazione cosa potevo fare?"

Il rave party infinito durato tre giorni. Addirittura ancora questa mattina luci e musica a tutto volume hanno segnato un Ferragosto assurdo per Foligno, in particolare per l'area di Sostino. Luci e musica che, come dimostrano video e denunce, non hanno fatto dormire (e fatto indignare) a chilometri di distanza (tutta l'area di Pale fino a Colfiorito). Oltre 2mila persone giunte anche dall'estero per quello che è stato a tutti gli effetti un party abusivo. Camper, auto private e giovani addirittura che hanno raggiunto la località in taxi una volta arrivati in treno a Foligno. In queste ore - secondo alcuni testimoni - è iniziata la smobilitazione finale.

IL VIDEO DEL RAVE PARTY

La Questura sta indagando ed è alla ricerca degli organizzatori. Un rave party illegale contro tutte, ma proprie tutte, le regole anti-contagio da Covid e soprattutto follemente irrispettoso dei vicini e delle istituzione. Il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini, si è detto perplesso della situazione che si è creata e, dopo aver verificato lo stato delle cose con la municipale, chiederà spiegazioni a Prefetto e Questore sulla mancata interruzione di questo party abusivo che, come detto, è andato avanti per giorni fino a poche ore fa.

"Obiettivamente le forze dell'ordine sono intervenute già nella prima notte - ha spiegato Zuccarini ai microfoni di Perugiatoday.it -. Io ho denunciato più volte questa situazione che rappresentava anche un pericolo per la nostra popolazione essendo ancora vigente lo stato di emergenza sanitaria. Sono perplesso sulla mancata decisione di bloccare, una volta scoperto, questo rave party. Addirittura stamattina, dopo oltre 48 ore, molti cittadini mi hanno ribadito che c'era ancora musica. Io non capisco perchè le autorità competenti non hanno dato indicazione di bloccare tutto. Ribadisco che le forze dell'ordine hanno identificato e sanzionato chi non rispettava le regole, ma non è stato deciso il blocco. I miei agenti (della municipale ndr) mi hanno ribadito che se ne stava occupando la Polizia e quindi io più di denunciare e chiedere spiegazione non ho potuto e non posso fare. Sono allibito, perplesso e preoccupato. Voglio vedere come avranno lasciato i luoghi di montagna dove è andato in scena questa festa abusiva. Controllerò: se sono stati fatti danni o inquinato qualcuno dovrà pagare". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento